Rimbocchiamoci le maniche!

avis rimbocchiamoci le manicheSi chiama “Rimbocchiamoci  le  maniche...!” la campagna sociale finalizzata ad aumentare il numero dei donatori sul territorio e che vede il Comune di Valsamoggia in prima fila accanto all’AVIS.

 

A livello locale, come a livello nazionale, il numero dei donatori è pericolosamente in calo e il trend va assolutamente contrastato. Nel 2014 a Valsamoggia si contavano 723 donatori, scesi però a 697 nel 2015. Questo ha avuto come conseguenza un  calo significativo sulle donazioni complessive che  sono passate dalle 1.422 del 2014 alle 1.382 del 2015. Il motivo di questa “chiamata sociale” è semplice: il sangue è indispensabile alla vita e non è riproducibile artificialmente. È quindi una risorsa preziosa e indispensabile che dipende esclusivamente dalla generosità delle donatrici e dei donatori. Il sangue è indispensabile nel trattamento di  traumi gravi, negli interventi di trapianto di organi e tessuti, nei servizi di emergenza e nella cura (anche a domicilio) di ammalati e anziani.
La campagna non ha una scadenza ma si pone obiettivi temporali che verranno rinnovati a seconda dei risultati raggiunti. La prima sfida consiste nel recuperare, entro il 31 dicembre 2016, il calo dei donatori registrati nel 2015, tornando ai livelli del 2014. Si cercano quindi 26 donatori, nuovi o inattivi che riportino in attivo il numero delle sacche. Qualche informazione utile per chi volesse contribuire  al  raggiungimento, e magari al superamento, del primo obiettivo:


chi può donare

Per  diventare  donatori  di  sangue  bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, pesare più di 50 kg ed essere in buone condizioni di salute.
Chi fosse interessato può contattare lo 051 6429303 (dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 13 e dalle 15 alle 17,45) e prendere un  appuntamento per sottoporsi  alla visita medica e al prelievo di sangue necessario per accertare l’idoneità alla donazione. Quando ci si reca all’appuntamento è necessario portare con sé la carta di identità e il tesserino sanitario.
Dopo circa 45 giorni dalla visita medica, l’interessato riceverà notizie sull’esito degli accertamenti e, se idoneo, anche l’invito a presentarsi presso il Centro di raccolta sangue per effettuare la  prima donazione, dopo la quale acquisirà la qualifica di socio dell’AVIS.


Cosa mangiare prima della donazione

Il giorno della donazione si possono assumere alimenti leggeri come frutta fresca anche sotto forma  di  spremute, tè o caffè poco zuccherati, pane non condito, biscotti secchi con miele o marmellata, mentre sono da evitare assolutamente il latte e i suoi derivati.

Come avviene la donazione

Il volume massimo del prelievo di sangue, stabilito per legge, è di 450ml (+/- 10%). L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue intero è di 90 giorni per gli uomini e di 180 giorni per le donne in età fertile, mentre tra una donazione di sangue ed una di plasma, o tra due donazioni di  plasma, è di almeno 45 giorni. Dopo il  prelievo, al donatore viene offerta la colazione per reintegrare liquidi, zuccheri e sostanze nutritive. Ai lavoratori dipendenti viene riconosciuta, per legge, una giornata di riposo retribuita.

Vantaggi per chi dona

Donare sangue periodicamente garantisce ai donatori un controllo costante del loro stato di salute, attraverso visite mediche ed accurati esami di laboratorio che si  fanno ad ogni donazione. Si  potrà così vivere con maggiore tranquillità sapendo  che il controllo periodico garantisce il mantenimento di una buona condizione di salute.

dove donare?

Bologna - Centro di Raccolta Sangue e Plasma, Casa dei Donatori di Sangue (su prenotazione)*, via dell’Ospedale, 20 (zona Ospedale Maggiore) - Tel. 051 6478011
Dal lunedì alla domenica, escluse festività.
Bologna - Ospedale  Bellaria (su prenotazione)*, via Altura, 3 - Tel. 051/6225404.  
Dal lunedì al sabato, escluse festività.
Centri di Raccolta Esterni (su prenotazione)* - Equipe medica itinerante nei comuni della  provincia  di  Bologna.   

Per conoscere data e  luogo consultare il sito www.avis.it/bologna
oppure telefonare al n. 051 388 688

* Per prenotare la donazione o la visita di idoneità telefonare al n. 051 6429303 attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 13 e dalle 15 alle 17,45.

Le prossime date per donare a Bazzano, Valsamoggia

18 luglio - 5 settembre 2016
DOVE:  
Locali AVIS nell’interrato (pad. B) dell’Ospedale di Bazzano.
COME:
Prenotazione obbligatoria al numero 051 6429303 o 051 6429303.