Conferenze sulla Piccola Cassia

Web piccola cassia la strada che viene da lontanoBorghi, chiese e castelli lungo la Piccola Cassia fra Bolognese e Modenese
Conferenze settembre – dicembre 2017
Un ciclo di conferenze che comprenderà anche visite ai luoghi odierni della produzione e ospitalità di eccellenza (fattorie, cantine, aziende agrituristiche) per i moderni viaggiatori. Il programma:

Altro

Progetto sperimentale di valorizzazione dei centri storici del Comune di Valsamoggia con il contributo della Regione (l r. 41/97)

downloadIl Comune di Valsamoggia, con il contributo della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con le associazioni di categoria dei commercianti (Ascom-Confcommercio e Confesercenti) e Iscom Group srl, ha attivato alla fine dello scorso anno un progetto sperimentale di valorizzazione condivisa dei propri centri storici.

Il progetto si concluderà a novembre 2017 e in questi ultimi mesi si concentrerà su tre linee d’azione:

Altro

Piano d'azione GAL Appennino Bolognese

logo galIl Gruppo di Azione Locale (GAL) “Appennino Bolognese” è una srl a capitale misto pubblico-privato, che ha ottenuto dalla Regione Emilia-Romagna l’affi damento di una parte di fondi PSR per promuovere la creazione di lavoro e di imprenditoria nelle aree rurali più problematiche. L’obiettivo principale è il miglioramento della vita e la creazione di nuove opportunità rendendo protagonisti i soggetti locali e valorizzando le risorse territoriali: imprenditorialità, storia, cultura e natura. 

Altro

Valsamoggia a Eataly Bologna

eatalyDa oggi Valsamoggia ha una vetrina prestigiosa al secondo e ultimo piano di Eataly Bologna, in via Orefici. Qui, il ristorante “Stagioni” preparerà i suoi piatti utilizzando anche i prodotti freschi del territorio di Valsamoggia e gli espositori accanto al ristorante daranno la possibilità ai clienti di conoscere i sapori che provengono dal nostro comune.

Altro

Novità sul percorso Piccola Cassia

piccolacassianewspacchettituristiciCon l'arrivo della bella stagione, segnaliamo alcune novità per gli amanti dell'escursionismo e del turismo "slow": il percorso della Piccola Cassia si è arricchito di tante belle possibilità. La piccola Cassia, recentemente resa di nuovo percorribile, ripercorre quel tratto d’Appennino che già i Romani utilizzavano per raggiungere la Pianura Padana centrale salendo da Pistoia. Nell’Alto Medioevo diventò una strada longobarda, poi uno dei tanti itinerari che portavano a Roma congiungendosi con la via Francigena: tutte le informazioni e l'itinerario sono disponibili su www.piccolacassia.it .

Altro

Mercatini del riuso a Bazzano e Crespellano

riusoOggetti usati, accessori e abbigliamento, arredamento e curiosità: gli appassionati troveranno tante occasioni nei mercatini del riuso.
Ogni terzo sabato del mese, eccetto a luglio e agosto, la proloco e i commercianti di Crespellano invitano al mercatino che si tiene la mattina su piazza della Pace e piazzetta Palazzo Garagnani. info: prolococrespellano.fiera@gmail.com
A Bazzano, invece, gli appuntamenti 2016 sono fissati per la 4^ domenica del mese da aprile a novembre, con l'esclusione di agosto (il 24 luglio il mercatino è serale). mercatini straordinari:

Altro

Mercatini a Savigno

mercatinisavigno2017Ogni seconda domenica del mese da marzo a dicembre, a Savigno, appuntamento con i mercatini rurali:
Mostra mercato del Vecchio e dell’Antico, tradizionale mercatino di antiquariato,
Mercato del Riuso, un'occasione per concedere una seconda possibilità agli oggetti che non usiamo più, altrimenti condannati alla discarica,
Mercato dell'Arte e Ingegno e Mercato Contadino

v. tutte le date

Altro

Iniziative da segnalare?

Info 160 x 102Se vuoi che siano presenti sui canali di comunicazione comunali eventi o iniziative di interesse della comunità di Valsamoggia, puoi segnalarle all'indirizzo: redazione@comune.valsamoggia.bo.it e la redazione valuterà le azioni di comunicazione più adatte. Per l'inserimento sul periodico bimestrale comunale (in uscita nella prima decade dei mesi pari) le iniziative vanno comunicate entro il giorno 10 del mese precedente; per i canali telematici, anche sovracomunali, le iniziative vanno segnalate entro il 20 del mese per il mese successivo.
 
 

 

turismointro

(foto di Gabriele Baldazzi)

La parte appenninica della Valle del Samoggia si snoda tra le dolci colline che segnano, a ovest di Bologna, il confine con il Modenese. Dall’alta pianura del territorio di Crespellano, la vallata sale fino agli 817 m. slm. di Savigno; regala emozioni a ogni tipo di turista e non lascia deluso il viaggiatore curioso di scoprire itinerari storico artistici inediti e, forse per questo, ancora più interessanti. Antica terra di confine tra Impero e Papato, ancora oggi conserva traccia dei castelli e delle fortificazioni che sorsero ai tempi della Contessa Matilde di Canossa, il cui dominio segnò nel Medioevo la storia del territorio. Cuore della vallata è il Parco Regionale dell’Abbazia di Monteveglio, un’area storico ambientale protetta volta alla fruibilità didattica e turistica del territorio. Al centro del Parco sono i resti di un castello di matildica memoria e l’antichissima Abbazia di Santa Maria, con tutto il fascino della loro storia.

Poi c’è Castello di Serravalle, intatto nel suo mistero di borgo medievale con immancabile fantasma, e Bazzano, piccola città d’arte, dominata dalla Rocca dei Bentivoglio. Nei dintorni di Crespellano si possono poi scoprire alcune tra le più belle residenze di campagna della nobiltà senatoria bolognese: gioielli di arte e di architettura che impreziosiscono dal Seicento la campagna tra la Via Emilia e la strada Bazzanese.

Per gli amanti della natura, non va dimenticato che le colline della Valsamoggia rappresentano un vero e proprio manuale di geologia a cielo aperto, segnato dalla spettacolare morfologia dei calanchi. Percorrendo questi sentieri, si ricalcano in parte i tracciati dell’antica via di pellegrinaggio “Cassìola”, che, lungo il crinale tra Samoggia e Panaro, permetteva ai viandanti di raggiungere i più alti valichi appenninici per Pistoia, e da lì Lucca e il Tirreno.

Fitto è anche il calendario degli eventi che animano il territorio in tutte le stagioni e offrono spesso un’occasione da non perdere per accedere a strutture non sempre aperte al pubblico.

(fonte: Guida della Provincia di Bologna)