La 12^ Giornata Nazionale dello Sport del CONI fa tappa a Valsamoggia

010 201504064 giugno 2015

L’evento, che si celebrerà in tutta Italia, coinvolge tutti i comuni dell’area metropolitana ma il CONI quest’anno ha scelto di essere a fianco della comunità di Valsamoggia dove sarà presente con un punto informativo. Nell’area della Città Metropolitana sono decine e decine gli eventi in programma, ma è il Comune di Valsamoggia che si farà portavoce per tutto il territorio bolognese dell’importante messaggio che il CONI vuole lanciare. A partire dalle ore 10, Piazza Garibaldi in località Bazzano, si trasformerà in una grande palestra a cielo aperto dove grandi e piccini, avranno l’occasione di avvicinarsi allo sport.

 

Si terrà domenica prossima, 7 giugno, la 12^ edizione della Giornata Nazionale dello Sport che ha come obiettivo fondamentale quello della promozione sportiva. L’evento, che si celebrerà in tutta Italia, coinvolge tutti i comuni dell’area metropolitana ma il CONI quest’anno ha scelto di essere a fianco della comunità di Valsamoggia dove sarà presente con un punto informativo. A partire dalle ore 10, Piazza Garibaldi in località Bazzano, si trasformerà in una grande palestra a cielo aperto dove grandi, ma soprattutto piccini, avranno l’occasione di avvicinarsi allo sport attraverso il gioco e la pratica.

Quest’anno l’evento principale della Giornata Nazionale dello Sport non si svolge nel capoluogo ma sul territorio. Nell’area della Città Metropolitana sono decine e decine gli eventi in programma, ma è il Comune di Valsamoggia che si farà portavoce per tutto il territorio bolognese dell’importante messaggio che il CONI vuole lanciare.

“Sono davvero molto orgoglioso di ospitare l’edizione 2015 della Giornata Nazionale dello Sport – ha dichiarato il Sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno –. Siamo un Comune giovane, abbiamo da poco compiuto un anno ed è motivo di grande orgoglio essere stati scelti per dare visibilità all’importantissimo messaggio che il CONI vuole veicolare sulle persone.

Noi ci crediamo e – spiega il Sindaco – ci crediamo al punto che nel 2015 aumentiamo del 20% gli stanziamenti per le attività sportive per un investimenti complessivo di oltre 300mila euro e quattro gli obiettivi principali: la valorizzazione degli impianti ai fini di un pieno utilizzo sia da parte della cittadinanza, sia da parte delle Polisportive, associazioni e società sportive presenti sul territorio; il miglioramento dell'offerta della cittadinanza in termini quali-quantitativi, con una particolare attenzione alle fasce più deboli; una complessiva valorizzazione delle attività, degli impianti e delle realtà sportive presenti in Valsamoggia, in un'ottica di pariteticità di tutte le discipline; il perseguimento di obiettivi di efficienza, efficacia ed economicità, anche in relazione alle modalità di utilizzo degli impianti.

Sono fermamente convinto che l’educazione al movimento, alla disciplina e al gioco di squadra non possa che far bene a tutti – conclude Ruscigno –. Ai giovanissimi innanzitutto, perché diventeranno adulti più sani, con forti valori sportivi che li sosteranno in tutte le fasi della loro vita e con buone abitudini; ai più grandi perché è dallo sport che passa in benessere man mano che gli anni passano. Invito per questo tutti, grandi e piccini, a partecipare alla giornata di festa che si svolgerà domenica in Piazza a Bazzano”.

“E' con grande piacere – afferma Rino Lolli, delegato del CONI Point di Bologna - che il CONI domenica parteciperà, a Valsamoggia, alla festa in occasione della 12^ edizione della Giornata Nazionale dello Sport. Saremo ufficialmente presenti con i nostri gazebo e alcuni collaboratori del Comitato Olimpico per testimoniare la nostra vicinanza allo sport promosso e praticato nei comuni della nostra città metropolitana, spesso straordinari esempi di organizzazione e dei più alti valori del volontariato. Sarà una giornata dedicata interamente alla promozione, con la speranza che anche nel resto del nostro territorio si colga l'occasione per uscire dalle palestre e dalle piscine per proporsi a tutti coloro che hanno bisogno di conoscere il nostro movimento”.

“Ci tengo a precisare – aggiunge Ferruccio Govoni, del CONI Valsamoggia – che Valsamoggia non è un Comune come gli altri. Il Sindaco ha detto che è giovane e lo è perché dopo un processo di rinnovamento istituzionale, è nato dalla fusione di 5 comuni. Grazie a questa razionalizzazione ha potuto contare su molti finanziamenti regionali e statali che diversamente non avrebbe avuto e ha risparmiato sui costi della politica. Uniti per spendere meno e avere di più. Un ottimo esempio che potrebbe essere applicato anche allo sport dove la parcellizzazione in tante micro-realtà fa sì che nessuna abbia sufficiente forza per crescere e diventare qualcosa di meglio per sé e per i propri iscritti”.