Mezzi elettrici: in Valsamoggia, ricarica gratuita per tutti

007 201508048 aprile 2015

In Valsamoggia sarà possibile ricaricare gratuitamente i mezzi elettrici. Quattro le colonnine installate: Monteveglio, Castelletto, Savigno e all'ingresso dell'Abbazia di Monteveglio. Il progetto rientra in un più ampio disegno finalizzato a realizzare un territorio pienamente sostenibile dal punto di vista della mobilità e prevede anche di inserire sistemi di mobility sharing con mezzi sostenibili. Le prime colonnine sono state installate grazie a fondi europei richiesti nell’ambito del progetto “Valsamoggia Comunità sostenibile” a beneficio del turismo locale.

In Valsamoggia sarà possibile, entro l’estate, ricaricare gratuitamente i mezzi elettrici. Già quattro le colonnine installate: nelle due piazze di Monteveglio e Castelletto, nel parcheggio di Savigno e all'ingresso dell'Abbazia di Monteveglio (ma prossimamente anche a Bazzano e Crespellano).

Il progetto, che rientra in un più ampio disegno finalizzato a realizzare un territorio pienamente sostenibile dal punto di vista della mobilità, prevede anche di inserire sistemi di mobility sharing con mezzi sostenibili.

Le prime colonnine sono state installate grazie a fondi europei (Misura 413, Azione 7 “Attuazione di strategie integrate e multisettoriali” del Gal Appennino Bolognese) richiesti nell’ambito del progetto “Valsamoggia Comunità sostenibile” a beneficio del turismo locale. “Il progetto – spiega Daniele Ruscigno, Sindaco di Valsamoggia – è stato presentato attraverso l'Unione dei Comuni Valsamoggia (ora Reno Lavino Samoggia) e il Comune di Monte San Pietro e prevede il finanziamento al 100% dell'iniziativa con iva, installazione e manutenzione a carico dei Comuni. L’obiettivo – continua Ruscigno – è sviluppare e promuovere una rete di accoglienza agrituristica in stretta collaborazione con gli enti territoriali locali, basata sulla filosofia della sostenibilità ambientale secondo un’ottica innovativa e sostenibile di fruizione del territorio, di attivazione di servizi e di valorizzazione delle peculiarità locali. Un’occasione, questa, per promuovere le realtà produttive agricole del nostro territorio, le produzioni enologiche e i prodotti tipici locali attraverso la rete di collegamento ciclabile. Collegamenti che, nell'intenzione del progetto, dovranno assumere un diverso ruolo orientato sia a garantire una accessibilità “lenta”, sia a valorizzare le potenzialità turistiche delle risorse paesaggistiche, storiche ed ambientali”.

Per dare concreta attuazione a questi obiettivi, le azioni di progetto prevedono di dotare le strutture ricettive di Valsamoggia e Monte San Pietro che si trovano in territorio GAL di una coppia di biciclette elettriche (modello City Bike Venus Special) in comodato d'uso gratuito, con le quali si potrà visitare il territorio e spostarsi in maniera lenta e rispettosa sia dell'ambiente che dei naturali ritmi umani. I ciclisti avranno la possibilità di ricaricare gratuitamente i loro mezzi di spostamento grazie a colonnine elettriche situate lungo i percorsi, dotate inoltre di hotspot wi-fi. Uno strumento in più per consentire loro di condividere istantaneamente online i momenti che stanno vivendo e le bellezze del territorio.

I soggetti che hanno i requisiti per la richiesta di comodato d’uso gratuito (strutture ricettive con camere per il pernottamento, che si trovano su territorio GAL dei Comuni di Monte San Pietro o Valsamoggia), possono presentare domanda entro il 28 Aprile 2015 ore 12,00.

Maggiori dettagli e informazioni: