Mulini nei dintorni di Bazzano e Monteveglio

Sul territorio di Bazzano esistevano diversi mulini, costruiti nel corso del Settecento (i “Campioni delle strade” del 1774-75 ne segnalano tre), che traevano l’acqua dal Samoggia, dal Rio Muzza e dal Panaro. In vicinanza dei canali Torbido e Muzza sorgevano il mulino “Sega” e il mulino “Campagna o di mezzo”, funzionanti fino ad alcuni decenni fa, e che oggi non esistono più, sostituiti da due cementifici. Nel centro di Bazzano il mulino più grande e antico si trovava in via Zanasi: esso fu costruito nel corso del Settecento e abbattuto nel 1984. Un altro mulino, il mulino Bertuzzi, fu costruito successivamente in via Rocchi. Questi due ultimi mulini funzionavano con le acque della “Buchetta Torri” sul Samoggia, grazie all’utilizzo del Canale Molino, che correva lungo le vie Zanetti e Zanasi e si ricollegava al Samoggia in fondo a via Ronchi. Nel luogo dove attualmente si trova l’incrocio tra via Zanasi, Rocchi e Mazzini vi era il Ponte Canale. Il vecchio condotto esiste ancora, benché sotterraneo. Oltre ai mulini di Bazzano, Torre Gazzone e Braglia, va ricordato, nel centro di Monteveglio, l’edificio che oggi ospita l’attuale Trattoria dei Mugnai, costruito in origine dai monaci Lateranensi nel XVI secolo e fino al 1970 mulino della famiglia Parmeggiani. Lungo la SP 75 per Fagnano, passato il molino di Stiore, era presente il molino Botti, di antica origine, del quale permane solo il toponimo, presso l’Azienda vinicola Botti, dove si può osservare il canale e un pilastrino dedicato a Santa Clelia Barbieri. Esiste ancora, anche se pericolante, il molino Borzaga. Si intravede ancora la scritta “Molino Borzaga”: all’interno sono presenti alcune macine. Probabilmente è stato costruito prima del Seicento dalla nobile famiglia Biancani, che per diversi secoli ebbe vasti possedimenti nella zona, serviva i territori di Montemaggiore e Fagnano. Nella stessa zona si trovavano il molino Ballotta, il molino Iacone e Stella: quest’ultimo presso una torre del XV secolo.

 

(fonte: “Le valli del Samoggia e del Lavino nella Storia. Itinerari luoghi personaggi” Edito dalla Comunità Montana Unione dei Comuni Valle del Samoggia 2007)