Chiesa di Stiore

Il culto dedicato da Stiore a Sant’Egidio (San Gillio nel dialetto locale) risale ad epoca remota, ma il tempietto è segnalato solo nel 1578, come cappellina spettante alla chiesa parrocchiale. Il terremoto dell’aprile-maggio 1929 fece crollare la piccola costruzione, che fu riedificata nel 1933, secondo la forma della precedente. Non ha particolari pregi, se non l’aspetto scenografico determinato dal viale alberato di accesso, in ripida salita.

(fonte: “Le valli del Samoggia e del Lavino nella Storia. Itinerari luoghi personaggi” Edito dalla Comunità Montana Unione dei Comuni Valle del Samoggia 2007)