Casa Cantagallo

La Casa Cantagallo e la Torre di Fagnano si trovano nel luogo che ospitò nel Medioevo il piccolo castello di Cantagallo, del quale resta un edificio trecentesco con un portale a tutto sesto al piano superiore. Vi era annessa una chiesa parrocchiale dedicata a San Michele, della quale non resta traccia. A breve distanza si erge la Torre, massiccia costruzione che verso la fine del secolo XVIII prese il posto delle antiche Case Doddi, delle quali conservò probabilmente la torre colombaria o un troncone di essa. La caratteristica principale dell’edificio è data dall’assenza del piano terreno, in luogo del quale esistono un piano seminterrato, con cucina e servizi, ed una imponente loggia al piano rialzato, raggiungibile con uno scalone esterno ed ornata da un bel soffitto a volta e da tempere neoclassiche. Il palazzo appartenne nel Sette-Ottocento alla famiglia del notaio Antonio Tersizio Giusti, che vi raccolse una ricca pinacoteca. In seguito al matrimonio di Vittoria Giusti col patrizio veneziano Iacopo Zorzi, appartenne a quest’ultima famiglia fino al secondo decennio del secolo scorso, quando passò ai Vallona.

(fonte: “Le valli del Samoggia e del Lavino nella Storia. Itinerari luoghi personaggi” Edito dalla Comunità Montana Unione dei Comuni Valle del Samoggia 2007)