TASI

La Legge 147 del 27 dicembre 2013 ha istituito la nuova Imposta Unica Comunale (IUC) che si basa su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore; l'altro collegato all'erogazione e fruizione di servizi comunali.
La IUC è composta dall'Imposta Municipale Propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, dal tributo per i servizi indivisibili (TASI) destinato alla copertura dei costi per i servizi indivisibili e dalla tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore.
le indicazioni che seguono sono riferite alla componente TASI della IUC di competenza del Comune di Valsamoggia.

Immobili soggetti alla TASI nel Comune di Valsamoggia nell’anno 2017

La TASI deve  essere versata per:

• i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;

Non deve invece essere versata la TASI sugli altri immobili e sulle aree fabbricabili, che rimangono soggetti alla disciplina dell'IMU (ad esempio: fabbricati locati, ceduti in comodato o tenuti a disposizione).
La legge Finanziaria n. 208/2015 articolo 1 comma 14 ha previsto che a decorrere dall’anno 2016 non è più dovuta la TASI sulle abitazioni principali (escluse la abitazioni classificate in categoria catastale A1, A8 e A9 che continuano a pagare la IUC-IMU)

Il valore degli immobili

IL VALORE DEI FABBRICATI
Per fabbricato si intende l’unità immobiliare iscritta o che deve essere iscritta al Catasto dei Fabbricati, alla quale sia attribuita o attribuibile un’autonoma rendita catastale.
Il valore dei fabbricati è ottenuto applicando all'ammontare delle rendite risultanti in Catasto, rivalutate del 5 per cento, i moltiplicatori previsti per l'Imposta Municipale Propria (IMU).

Aliquote TASI 2017

Il Comune di Valsamoggia ha deliberato le seguenti aliquote TASI per l’anno 2017:
Aliquota Tasi 2,5 per mille : per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
Aliquota Tasi 0 (zero) per mille: ai sensi dell’art. 1 comma 676 della legge n. 147/2013 per tutte le altre fattispecie imponibili Tasi.

Periodo di possesso

La TASI è dovuta in proporzione ai mesi dell'anno solare durante i quali si è protratto il possesso o la detenzione dell'immobile.
Il mese nel quale la titolarità si è protratta solo in parte è computato per intero in capo al soggetto che ha posseduto l’immobile per almeno 15 giorni.
La quantificazione del tributo in ragione di mesi va effettuata anche con riferimento alla situazione oggettiva dell'immobile.
Conseguentemente, se le caratteristiche strutturali o d'uso cambiano nel corso del mese, bisogna considerare come protratti per l'intero mese quei caratteri distintivi agli effetti della TASI che si sono prolungati per maggior tempo nel corso del mese stesso.

VersamentoTASI anno 2017

La TASI deve essere versata in due rate, la prima è in acconto e la seconda è a saldo.
Acconto TASI 2017 entro il 16 giugno 2017
Saldo TASI 2017 entro il 16 dicembre 2017

Il versamento TASI deve essere effettuato utilizzando il modello F24. Il modello di versamento e le istruzioni per la compilazione sono disponibili presso gli istituti di credito e gli uffici postali.

Codice Catastale
Per i versamenti relativi alla TASI anno 2017 si può utilizzare  il nuovo codice del comune di Valsamoggia: M320 Valsamoggia

Codici Tributo
Il codice tributo TASI da utilizzare nella compilazione del modello di versamento  è 3961 TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati
Il versamento deve essere effettuato con arrotondamento all’euro per difetto se la frazione non è superiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.
Non si fa luogo al versamento se il tributo da versare è uguale od inferiore a 12 euro. Se l'importo da versare supera i 12 euro il versamento deve essere fatto per l'intero ammontare dovuto.

Versamento omesso o tardivo

Chi non versa la TASI, o la versa oltre il termine di scadenza previsto dalla legge, è soggetto ad una sanzione pari al 30 per cento del tributo omesso o tardivamente versato, secondo quanto disposto dall’art. 1, comma 695, della Legge 147 del 2013.
Il contribuente che versa la TASI in ritardo, per non incorrere nella sanzione prevista, deve ricorrere autonomamente allo strumento del ravvedimento.

Info

Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi al Servizio Entrate :
email: tributi@comune.valsamoggia.bo.it
tel. 051/6723034 – 051/6723014- 051/6723016

Documentazione