Giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. A Valsamoggia diverse iniziative per riflettere su una piaga che spesso è più vicina di quanto siamo portati a credere: di seguito il programma

Venerdì 17 novembre
Teatro Calcara ore 21

Lo stronzo

di e con Andrea Lupo
compagnia Teatro delle Temperie

In quanti modi e a quanti livelli può un uomo usare violenza nei confronti della donna che ama? Cosa fa di un uomo un uomo? Da dove arriva questa aggressività incontrollabile che, la maggior parte delle volte, si sfoga proprio tra le mura domestiche, sulle persone più vicine, sulle mogli, le compagne, le figlie?
Evento in collaborazione con Coop Alleanza 3.0 nell'ambito della campagna "Noi ci spendiamo, e tu?"
v. l'evento su facebook

 

mercoledì 22 novembre 
Rocca dei Bentivoglio ore 17.30

Le diversità

Tavola rotonda a cura del coordinamento Donne Spi-Cgil Distretto Reno Lavino Samoggia

Modera Eleonora Piscionieri SPI-CGIL Lega Casalecchio/Montagna
Intervengono:
Fabia Franchi, Direttrice del Distretto di Casalecchio di Reno
Stefano Rizzoli, Assessore alla sanità Unione di Comuni delle Valli del Reno, Lavino e Samoggia
Una operatrice della Commissione MOSAICO 
Lucia Rossi, Segretaria Nazionale SPI-CGIL

A seguire, apericena a buffet e canzoni e brani di prosa su temi femminili

 

sabato 25 novembre
libreria Carta Bianca, Bazzano via Borgo Romano ore 18.30

"Lasciatele vivere"

Presentazione volume "Lasciatele vivere. Voci sulla violenza contro le donne" a cura di Valeria Babini.
Con quali parole si racconta la violenza contro le donne? Con che voce si spiega l’assurdo e come si affronta il dilagare di una piaga che, molto spesso, è più vicina di quanto siamo portati a credere? Valeria Babini prova a indagare queste domande. Dialogano con lei Letizia Lambertini (Commissione Mosaico) e Paola Di Stefano, Comitato nessun Dorma
Promosso dal Comitato Nessun Dorma - v. la pagina facebook del Comitato

sabato 25 novembre
libreria Carta Bianca, Bazzano via Borgo Romano ore 21.00

TINISSIMA 2

(Tina Modotti nella Berlino del 1930)
Lettura teatrale di e con Tullia Benati, 
ideazione e traiettorie Paolo Nikli
 
Berlino,  Aprile  – Ottobre 1930
6 mesi. Questo è il periodo in cui Tina Modotti vive a Berlino.
“Si affollano nella mia mente le immagini dell'ultimo periodo in Messico. La sparatoria, gli interrogatori, i 13 giorni in cella e poi, quando tutto sembrava finito, per una scusa qualsiasi mi buttano fuori, come se fossi quella pericolosa terrorista depravata che tanto piace ai giornalisti. 
Una favola che i lettori messicani si sono bevuti assieme al loro caffè del mattino.”
Promosso dal Comitato Nessun Dorma - v. la pagina facebook del Comitato
 
Domenica 3 dicembre
Castelletto Sala Polivalente, ore 17.30

Provate voi a essere donne

a cura del gruppo di lettura GattoMatto, reading teatrale ironico... ma non troppo
promosso dal centro sociale Baiesi di Castelletto
Poesie di Barbara Garlaschelli - Testi di Paola Cortellesi, Serena Dandini, Viviana Gabrini, Alessio Zanovello