La Casa fra le Nuvole

casafralenuvoleE' nata a Crespellano di Valsamoggia la “Casa tra le nuvole”:
progetto di sviluppo di autonomia abitativa e di vita indipendente di persone disabili voluto dall’Associazione Volhand, attiva sul territorio dal 1983.
Volhand è formata da famiglie e amici di persone con disabilità psichica e l’obiettivo di questo progetto è stato di far nascere un luogo in cui i disabili potessero provare a vivere da soli senza la famiglia.

Per questo, la casa è pensata come una specie di “palestra” che sta tra la vita in famiglia e la vita indipendente, un processo di transizione graduale in cui avere a portata di mano tutto ciò di cui i ragazzi possono avere bisogno, a partire da educatori presenti nelle ore in cui la casa viene vissuta.
La casa è in località Crespellano, in Via Pietro Nenni, su un’area concessa dall’amministrazione comunale in comodato d’uso gratuito per 30 anni, e ha beneficiato di un finanziamento regionale di oltre 400mila euro (pari quasi 50% dei costi complessivi della struttura).

Al piano terra trova spazio un appartamento per 6 persone. Ai piani superiori ci sono invece una sala polivalente per le attività (intitolata al Sindaco Alfredo Parini che è stato il primo rappresentante delle istituzioni ad appoggiare il progetto ai tempi in cui era amministratore di Crespellano) e mini appartamenti, uno dei quali adibito a vera e propria “scuola delle autonomie” e per questo dotato di angolo cottura in cui gli ospiti impareranno gradualmente a vivere da soli.
Nel complesso potranno essere ospitate nella “Casa tra le nuvole” 15 persone alla volta (con un’età minima che parte dai 18 anni) i cui ingressi avverranno in base a una valutazione dei servizi competenti.

La casa, che non avrà alcun tipo di recinzione o confine definito, è vicina a tutti i servizi principali (trasporti e negozi) e si affaccia sul parco De André della municipalità di Crespellano.
L’investimento complessivo sfiora il milione di euro.